Visit Sponsor

Written by: Città e Territorio

Giornate del Restauro e del Patrimonio Culturale 2021

Il 20 e 21 maggio si tiene la terza edizione delle giornate promosse dal Dipartimento di Architettura dell’Univesrità di Ferrara dedicate alla tutela del patrimonio costruito e alle tecnologie applicate. Partecipazione gratuita e crediti formativi professionali per gli architetti

 

Le “Giornate del restauro e del patrimonio culturale” sono una due giorni organizzata il 20 e il 21 maggio dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara. Nella prima edizione ha visto la prestigiosa sede di Palazzo Tassoni Estense aprirsi a tre giornate di confronto e di dibattito, di musica e premiazioni. Quest’anno, giunto alla terza edizione, si rinnova e propone una serie di eventi gratuiti online che consolidano la vocazione di innovazione e ricerca sul patrimonio esistente.

 

Due giorni per 4 ambiti

Gli eventi sono suddivisi in quattro ambiti, ognuno con una propria peculiarità e unicità. Aprono l’evento, con i saluti istituzionali, Alessandro Ippoliti (direttore Dipartimento di Architettura-Università di Ferrara), Roberto di Giulio (co-direttore International Academy “After the Damages”), Marcello Balzani (presidente Clust-ER Edilizia Costruzioni della Regione Emilia-Romagna), Laura Ramacciotti (presidente Consorzio Futuro in Ricerca, Ferrara), Gian Paolo Rubin (presidente Ordine degli Architetti di Ferrara), portando il dibattito a una duplice interazione e spunti di riflessione sul patrimonio esistente con “INNOVA-CHM Conservazione, valorizzazione e gestione del patrimonio costruito storico e artistico”. Il tavolo della Value Chain del Clust-ER BUILD è un dialogo aperto e inclusivo sui temi della programmazione strategica della Regione Emilia-Romagna, e il premio internazionale di Restauro Architettonico “Domus Restauro e conservazione Fassa Bortolo”, giornata di studio “Restauro architettonico: la didattica a confronto”.

Il secondo giorno si apre un tavolo di confronto internazionale grazie alla presenza della Regione Emilia-Romagna con il progetto Firespill-Interreg Italia-Croazia e l’Unione Italiana per il Disegno in un Simposio internazionale della Ricerca: “Esperienze di Ricerca internazionale: approcci interdisciplinari all’innovazione. Prodotti, processi, relazioni”.

La Value Chain INNOVA Cultural Heritage Management del Clust-ER BUILD è il raggruppamento di imprese, centri di ricerca, laboratori universitari e altri attori di sistema che convergono sulla conservazione, valorizzazione e gestione del patrimonio costruito, storico e artistico per l’innovazione e competitività nelle tecnologie e nei processi di recupero del patrimonio.

 

La Value Chain INNOVA CHM

Il patrimonio costruito, nel rispetto delle sue caratteristiche intrinseche, sarà protagonista di una trasformazione tecnologica che si integra a quella “green”: la Value Chain vuole concentrarsi su materiali/sistemi/procedure intelligenti in grado di offrire nuove soluzioni più sostenibili, efficaci ed efficienti, favorendo la sostenibilità, il contrasto ai cambiamenti climatici, la resilienza, il verde urbano in una prospettiva di smart e green cities, in accordo con l’Agenda2030 e i suoi 17 obiettivi.

La Value Chain INNOVA CHM aprirà la due giorni di eventi presentando i risultati dei progetti POR FESR 2014/2021:

  • eBIM- Existing Building Information Modeling per la gestione dell’intervento sul costruito esistente
  • INSPIRE – Diagnostica e monitoraggio in continuo applicati alla manutenzione predittiva del patrimonio costruito esistente
  • MIMESIS – materiali smart per il costruito

Le imprese del Clust-ER BUILD parleranno del progetto di restauro, come sperimentazione tecnologica secondo un continuo processo di mediazione tra materiale costitutivo, patologia individuata e scelta dell’intervento.

Organizzato da: Clust-ER BUILD, Value Chain INNOVA-CHM “Conservazione e valorizzazione del patrimonio costruito, storico e artistico”

 

Premio Internazionale di Restauro Architettonico Fassa Bortolo

Il pomeriggio proseguirà con l’ottava edizione del “Premio Internazionale Di Restauro Architettonico – Domus Restauro e Conservazione Fassa Bortolo”. Il Premio ideato e promosso nel 2010 da Fassa srl titolare del marchio “Fassa Bortolo” e dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara in occasione del ventennale della propria fondazione, nasce dalla volontà di premiare e far conoscere ad un ampio pubblico restauri architettonici che abbiano saputo interpretare in modo consapevole i principi conservativi nei quali la comunità scientifica si riconosce, anche ricorrendo a forme espressive contemporanee. Per celebrale il ventennale viene proposta inoltre una giornata di studio dedicata alla didattica a confronto per il Restauro Architettonico.

Organizzato da: Università degli studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura; Premio Internazionale Domus – Restauro e Conservazione “Fassa Bortolo”; Fassa Bortolo; Consorzio Futuro in Ricerca; TekneHub; LABORA, Laboratorio di Restauro Architettonico; DIAPReM

 

Il progetto Strategico Firespill

Per il secondo giorno, dedicato al tavolo internazionale fra programmazione e ricerca, è previsto l’evento del Progetto Strategico Firespill, finanziato dal programma Interreg Italia-Croazia con un budget di 16.492.800 euro e punta a rendere più efficaci i sistemi di gestione delle emergenze (EMS), migliorando la preparazione e il coordinamento degli attori che intervengono nella gestione dei disastri naturali e di origine antropica, rafforzando la consapevolezza dei cittadini sulla prevenzione dei rischi e la gestione delle crisi. Oltre all’Agenzia per la Ricostruzione della Regione Emilia-Romagna, vi prendono parte le Regioni del territorio italiano eleggibile: Abruzzo, Friuli Venezia-Giulia, Marche, Puglia e Veneto e le Contee croate di Split-Dalmazia (che rappresenta il Lead Partner, RERA S.D.), Istria, Zara, Sibenik-Knine Dubrovnik.

Forte della pluriennale esperienza nella ricostruzione del sistema insediativo colpito dagli eventi sismici del 2012, l’Agenzia per la Ricostruzione, attribuisce forte rilievo ai temi della salvaguardia del patrimonio architettonico del territorio, della ricerca di nuove soluzioni tecnologiche e organizzative per la gestione dei danni, della complessa governance necessaria per assicurare efficienza ed efficacia al lavoro di ripristino. La conservazione della memoria rappresenta, infatti, un elemento fondante l’identità dei luoghi e il senso di appartenenza delle comunità, lascito essenziale alle prossime generazioni per costruire un futuro sostenibile. A tal fine l’Agenzia collabora con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara, promuovendo azioni formative e di valorizzazione delle competenze.

Con questa prospettiva di senso e nel contesto più ampio della programmazione regionale, con il progetto Firespill l’Agenzia per la Ricostruzione coordina la Task Force dedicata alla gestione dei rischi sismico e d’incendio, con la collaborazione dei partner provenienti dalle regioni Abruzzo, Puglia e Veneto e dalle contee croate di Zara e Sibenik-Knin. Nella cornice del Work Package 4, dedicato al rafforzamento dei sistemi di gestione delle emergenze, la Task Force progetta e attua azioni pilota anche a carattere formativo, che promuovono l’impiego di strumenti e soluzioni innovative, funzionali a rendere più efficace la gestione dei rischi e delle crisi.

I risultati saranno capitalizzati modellizzando le esperienze realizzate da ciascun partner, con un’attenzione particolare al rafforzamento dei sistemi di governance. A seguito dell’identificazione e programmazione delle azioni pilota da parte di tutti i partner della Task Force, con il seminario in oggetto, l’Agenzia punta a rafforzare le reti che condividono l’interesse per tali categorie di rischio, promuovendo lo scambio di buone pratiche e il trasferimento di conoscenze nel campo della risposta ai disastri, con un’attenzione speciale alla salvaguardia del patrimonio esistente, in quanto valore pubblico fondamentale per le comunità territoriali.

Organizzato da: Agenzia per la Ricostruzione – Sisma 2012, Regione Emilia-Romagna; After the Damages International Academy, Università degli studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura; Clust-ER BUILD, Value Chain INNOVA-CHM “Conservazione e valorizzazione del patrimonio costruito, storico e artistico”

 

IV Simposio UID di Internazionalizzazione della Ricerca

Il pomeriggio di venerdì 21 maggio sarà dedicato al IV Simposio UID di Internazionalizzazione della Ricerca-Esperienze Internazionali di Ricerca Internazionale-Approcci interdisciplinari all’innovazione, organizzato da DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università̀ degli Studi di Ferrara-UID Unione Italiana Disegno.

Dopo aver realizzato, nel giugno 2020, un confronto sul tema della didattica internazionale (anche attraverso workshop ed eventi di formazione in contesti internazionali o in contesti italiani con il coinvolgimento internazionale) quest’anno il tema del convegno è dedicato alla Ricerca internazionale, con il medesimo spirito. Uno degli obiettivi del Simposio è infatti la valorizzazione di quelle attività di ricerca – di tipo competitivo e non competitivo – scaturite da relazioni con centri o istituiti di ricerca, con valenza interdisciplinare e finalizzate allo sviluppo di metodologie, processi e prodotti innovativi.

Dalla conoscenza dell’immagine urbana delle città brasiliane attraverso strumenti per la navigazione interattiva, alla sperimentazione di metodologie e procedure avanzate per il censimento, la descrizione, la tutela, il riuso e la valorizzazione del patrimonio architettonico italo – argentino a Buenos Aires; dallo studio dei parchi e giardini europei fra XV e XX, allo sviluppo di un programma di studi in Digital Humanities per i Beni Culturali che coinvolge Europa e Asia, fino alla definizione di un Competence Centre europeo per la conservazione, il restauro e la valorizzazione del patrimonio culturale, il Simposio mette a confronto le più attuali tematiche disciplinari.

Tra i risultati attesi della giornata di studi vi è la messa in luce delle relazioni geografico/tematiche in cui l’UID è coinvolta, concretizzando una “mappa” visiva di queste relazioni internazionali e dei principali ambiti tematici.

Organizzato da: Università degli studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura; Unione Italiana per il Disegno; TekneHub; LABORA, Laboratorio di Restauro Architettonico; DIAPReM

 

Partecipazione

La partecipazione è aperta ad architetti, ingegneri, esperti del settore, referenti e funzionari della pubblica amministrazione, esperti in programmazione strategica e di governance.

Sono previsti crediti formativi professionali per architetti italiani, grazie a Ordine degli Architetti di Ferrara per “Gestione dei rischi e salvaguardia del patrimonio esistente” e Federazione Ordini architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori Emilia-Romagna per “INNOVA-CHM Conservazione, valorizzazione e gestione del patrimonio costruito storico e artistico”, “Domus restauro e conservazione Fassa Bortolo” – Giornata di studio “Restauro architettonico: la didattica a confronto”, “Esperienze di ricerca internazionale, Approcci interdisciplinari all’innovazione. Prodotti, Processi, Relazioni IV Simposio UID di Internazionalizzazione della Ricerca”

 

Iscrizioni

“INNOVA-CHM Conservazione, valorizzazione e gestione del patrimonio costruito storico e artistico”
20 maggio | 10 – 12.30

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfhNIBdGaWzKYnUbodW7JlEA2fCpgEZpxJVFAjusr76EQqbQQ/viewform

 

“Domus restauro e conservazione Fassa Bortolo” – Giornata di studio “restauro architettonico: la didattica a confronto”
20 maggio | 14.30 – 18.30
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdqC8jgjcULSY3qW4Qzp3FwOcMiT6EUBT33TpAqYYsm2eP9rQ/viewform

 

“Gestione dei rischi e salvaguardia del patrimonio esistente”
21 maggio | 9.30 – 13
Architetti richiedenti cfp: IM@teria
https://www.ufficioweb.com/se/architettife
per non richiedenti cfp: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfAGmssGasHY72GDiLJKKwIZSYtUjcNjaR7N5j3oYABAyy4Og/viewform?usp=sf_link

 

“Esperienze di ricerca internazionale, Approcci interdisciplinari all’innovazione. Prodotti, Processi, Relazioni IV Simposio UID di Internazionalizzazione della Ricerca”
21 maggio | 14.30 – 18
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd3bFWLPrKVRihPLAHm0VWrCeHUOabPJyZog9su8rZXFFoPZA/viewform

 

Informazioni

After the Damages International Academy: https://www.afterthedamages.com/giornate-del-restauro-e-del-patrimonio-culturale/

Clust-ER BUILD: https://build.clust-er.it/

(Visited 101 times, 1 visits today)
Share
Last modified: 13 Maggio 2021