Bolzano, un anno di cantiere a Palais Campofranco

by • 9 gennaio 2018 • Progetti1472

Share
A seguito del concorso a inviti, proseguono i lavori di riqualificazione in un’area centrale di pregio del capoluogo altoatesino, su progetto dello Studio MdAA Architetti Associati. Il Giornale è media partner dell’intervento

 

BOLZANO. Secondo il progetto dello Studio MdAA Architetti Associativincitore del concorso a inviti bandito dalla proprietà privata nel 2016, fervono i lavori per la riqualificazione dell’area di Palais Campofranco, storico isolato caratterizzato da un grande cortile e dalla signorile terrazza sopraelevata, affacciata sulla centrale piazza Walther e fronteggiante il Duomo ma inagibile dagli anni ’50. Ottenute – non senza fatica – tutte le autorizzazioni, proprio un anno fa si apriva il cantiere con l’installazione di una grande gru di 80 metri, cui ha fatto seguito, dalla primavera, lo scavo del cortile che, sottoterra, ospiterà spazi commerciali e autorimesse connessi con il parcheggio pubblico sulla piazza principale, anch’esso ipogeo. Al centro della spianata, ha finora ben resistito agli “assalti” lo storico albero di Ginkgo biloba, già sopravvissuto ai bombardamenti alleati durante la Seconda guerra mondiale e perciò vincolato dalla Soprintendenza. Attorno, si stanno infatti asportando – quasi interamente di notte, per non sconvolgere i flussi di traffico – 14.500 mc di terra, così che dalla primavera dovrebbero partire le operazioni di costruzione in elevato. Ora le radici dell’albero, che sarà il fulcro del ridisegno del cortile nonché la connessione verticale tra gli spazi di superficie e quelli interrati, sono avvolte da un “cappotto” protettivo, prefigurazione del grande vaso (oltre 8 m di diametro) che le ospiterà, mostrandole al contempo. Il completamento degli interventi fuori terra, coronati dal ristorante che si addosserà alla preesistente terrazza, è atteso per la metà del 2019.

Segui il progetto attraverso il nostro sito

 


Pin It

Comments are closed.