Visit Sponsor

Written by: Design

Mostrami il packaging e ti dirò chi sei

In crescita le richieste e le possibilità di soluzioni d’imballaggio confezionate ad hoc come strategia di marketing

 

Il design nella comunicazione pubblicitaria in Italia

Nella seconda metà dell’Ottocento, con il manifesto, nasce la pubblicità moderna. Il manifesto fu rivoluzionario, in quanto per la prima volta la pubblicità era prevalentemente incentrata sulle immagini, invece che sui testi, cambiando così il modo di comunicare con le masse. In particolare fu il Futurismo a svolgere un ruolo importante, creando un connubio tra arte e pubblicità: la nuova concezione dell’avanguardia fondata da Filippo Tommaso Marinetti non voleva che l’arte restasse all’interno dei musei, ma riteneva che dovesse raggiungere il pubblico, svolgendo una funzione sociale e persuasiva.

Anche l’artista futurista Fortunato Depero fu protagonista dell’evoluzione della comunicazione pubblicitaria in Italia, in particolare con la sua collaborazione negli anni ’20 e ’30 con Davide Campari, per cui realizzò i famosi bozzetti per le pubblicità dei suoi prodotti. Si occupò anche di packaging, progettando il design dell’iconica bottiglietta del Campari a forma di calice rovesciato, che diventò un vero e proprio marchio distintivo del prodotto.

 

Il packaging come strumento di comunicazione

L’imballaggio, quindi, diventa un elemento fondamentale della comunicazione pubblicitaria visiva. Il packaging, infatti, non ha solo la funzione di proteggere o conservare il prodotto, ma anche quella di attirare il consumatore: è un vero e proprio strumento di comunicazione. 
Ma facciamo un piccolo flashback: quale fu il primo prodotto ad essere confezionato? Il sapone. Fu un americano, Benjamin Babbitt, che per primo ebbe l’idea di tagliare il prodotto in pezzi di uguale dimensione e di avvolgerli nella carta, invece di venderlo a peso. Così, le persone cominciarono a percepire il prodotto come un dono, un elemento individuale e distinto dagli altri. Divenne presto evidente che l’imballaggio non serviva più solo da involucro, bensì diventava parte integrante del prodotto, lo caratterizzava e lo identificava.

 

Funzioni principali dell’imballaggio come strumento di comunicazione

Il packaging ha quindi anche una funzione promozionale e persuasiva. In particolare, possiamo distinguere tre funzioni principali. La prima riguarda la conservazione e protezione, ovvero garantire il prodotto dagli agenti esterni e renderne sicuro il trasporto. La seconda riguarda l’identificazione: distinguere il prodotto dagli altri e caratterizzarlo, presentandolo ai consumatori come qualcosa di unico. Il packaging ha, inoltre, anche la funzione d’informare i consumatori su componenti, modalità di conservazione, utilizzo o modalità di riciclo.

 

Psicologia del packaging

Secondo una ricerca della Winnipeg University in Canada, circa il 90% degli acquisti viene influenzato dal colore del packaging, del brand o del prodotto. Ma vediamo insieme gli elementi più importanti che giocano un ruolo fondamentale, trasformando la confezione da semplice involucro esterno a vera e propria opera d’arte, capace di attirare l’attenzione del consumatore: la forma e il colore.

La forma del packaging è in grado d’influenzare positivamente le vendite di un prodotto. Dipende prima di tutto dalla forma del prodotto stesso, dal materiale e da altre caratteristiche del prodotto quali, ad esempio, la fragilità. La scatola deve rappresentare il brand, ma al contempo deve proteggere il contenuto, combinando forma e funzionalità. Alcuni brand hanno sviluppato, per i propri prodotti, un nuovo tipo di packaging che, nel tempo, è diventato un vero e proprio segno di riconoscimento, facendo identificare subito ai consumatori il prodotto dal suo involucro esterno: basti pensare alla celebre forma della bottiglia di Coca Cola. Ma ecco alcuni esempi di packaging stravaganti e creativi.

Il colore è, assieme alla forma, l’elemento che più salta all’occhio. Diversi colori suscitano diversi tipi di emozioni e, in linea generale, a ogni colore è associata una determinata categoria di prodotti. Come principio generale possiamo dire che: rosso, giallo e marrone stimolano appetito; oro e viola sono associati al prestigio e all’eleganza; verde evoca l’idea di prodotto salutare e naturale; blu o azzurro evocano l’idea di fiducia, ma anche di pulizia e igiene.

 

Soluzioni di packaging su misura

Diverse aziende hanno colto l’importanza del packaging e la necessità dei clienti di puntare su questo elemento per la strategia di marketing dei propri prodotti. Hanno perciò cominciato a proporre soluzioni di packaging su misura per varie occasioni: per un regalo a partner commerciali, per consegnare documenti o per confezionare gli acquisti dei clienti nei negozi. Queste aziende offrono la possibilità di ordinare direttamente sul loro sito scatole di diversi tipi e dimensioni, personalizzabili a proprio piacimento, con il proprio logo o il proprio messaggio pubblicitario. Le scatole, così, non solo garantiscono un trasporto sicuro del contenuto, ma aiutano a rafforzare l’immagine del brand, confermando la tendenza crescente del packaging come strumento imprescindibile di marketing.

Immagine di copertina: John Jennings (fonte: unsplash)
(Visited 407 times, 1 visits today)
Share

Tag


, ,
Last modified: 29 Dicembre 2020