From Venice to… Artdesign

by • 23 marzo 2017 • Design1251

Al Fuorisalone 2017 la mostra-evento che coniuga arte e design e presenta una selezione di lavori innovativi, in edizione limitata e di alta qualità della manifattura

 

Si chiama ARTDESIGN@Fuorisalone2017 ed è l’esposizione con cui Venice Design Week si presenta all’appuntamento milanese in calendario dal 4 al 9 aprile. Allestita negli spazi miFAC di Palazzo SIAM per la curatela di Michela Codutti (marketing manager della design week veneziana) attraverso la piattaforma Euroinnovators, l’iniziativa riunisce una ricca selezione di lavori differenti per tipologia e materiali. Criteri seguiti nella scelta dei prodotti presentati a Milano: alta qualità della manifattura, innovazione (tutti gli oggetti uniscono metodi di lavorazione tradizionali a un design contemporaneo) ed edizione limitata. Altro denominatore comune: l’aderenza a culture e tradizioni manifatturiere dei luoghi d’origine delle aziende e dei singoli designer partecipanti fra cui si segnalano Richard Yasmine con il progetto “Wonderwood”Irene Maria Ganser con “Albeo I e II” e Fanny Justich per il suo “Leaderantilope” .

Vetro, metallo, argento, legno, pietra, carbonio, tessuti, filati, pelle danno forma ad un corpus eterogeneo e di diverso utilizzo: tavoli, sedute, tappeti, gioielli, illuminazioni, vasi, vestiti, complementi per la cura dell’ambiente o semplicemente decorativi.

Nell’ambito dell’arte vetraria il progetto “Drawing Glass” di FABRICA riunisce le creazioni di Sam Baron, Giorgia Zanellato, Charlotte Juillard, Ryu Yamamoto, Valentina Carretta, Dean Brown e Forma Fantasma (guest designers) realizzate dal maestro vetraio Massimo Lunardon; le muranesi Marina e Susanna Sent partecipano ad ARTDESIGN@ con le ormai celebri creazioni che contraddistinguono la loro linea come la collana “Soap” mentre particolarmente innovativa è la collezione “Country Glass” di  Simone Crestani.

__

Nympenburg Porzellan (Monaco di Baviera), partner tecnico dell’iniziativa, porta una selezione della sua produzione, frutto della collaborazione con stilisti e artisti di fama internazionale. Ne sono un esempio la serie “Mith and Legend” di Damien Hirst e quella dedicata alle statuine della “Commedia dell’Arte” che vedono, fra gli altri, alternarsi nomi come quelli di Vivienne Westwood, Elie Saab, Ungaro, Naoki Takizawa.

 

__

Infine, un’anteprima dalle altre aziende partecipanti: TECAstudio è presente con  “Luzli Roller Headphone”, cuffie acustiche in alluminio e acciaio interamente realizzate a mano; MaisonDada propone il progetto “Paris-Memphis” di Thomas Dariel con candelabri ispirati alle creazioni del Gruppo Memphis (fondato da Ettore Sottsass nel 1981); Atelier Fevrier espone tappeti realizzati a mano dal design personalizzato a firma di Florian Pretet; Jonix porta il suo “Jonix Cube”, dispositivo di purificazione dell’aria che coniuga design e tecnologia avanzata a plasma freddo. Di Bosa ceramiche sono state selezionate le lampade da tavolo “Champagne”, i vasi “Meccano” e le “Sphere” rispettivamente a firma di Sam Baron, Matteo Zorzeroni e Francesca Bosa; Jihyun David propone il progetto “Save the food from fridge” (una serie di mensole-contenitori per mantenere il cibo fuori dal frigo) mentre per Fabbian Illuminazione c’è Guillaume Delvigne con “Aerostat”.

__

 

ARTDESIGN@Fuorisalone2017

4 – 9 aprile 2017

Palazzo SIAM, Accademia Teatro alla Scala, Via Santa Marta, 18 – 20123 Milano Galleria miFAC Orari: 11–20

Progetti selezionati

Atelier Fevrier; Maison DadaJonix; Nymphenburg PorzellanFabricaYamaha Music and Video; BosaOpinion CiattiEdra; Fabbian; MorosoPelagallo Design; Daniel Mauron; Sophie Dries; Matteo Parenti; Centro Finitura Metalli; WE DON’T DESIGN; Renata ManganelliLettera G

Designer testimonial ARTDESIGN@

Rosa Vetrano (Palermo) 

 


Pin It

Comments are closed.