Il paesaggio a portata di master

by • 26 Novembre 2019 • Professione e Formazione983

Share
Prorogate al 15 gennaio 2020 le iscrizioni alla terza edizione del master in Progettazione del paesaggio. Sconto speciale riservato ai lettori del nostro Giornale

 

Dedicato alla progettazione del paesaggio, il master di secondo livello Uniscape è promosso dall’associazione culturale “architetto Simonetta Bastelli” con il Cursa (Consorzio universitario per la ricerca socioeconomica e per l’ambiente), organismo di diritto pubblico riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, tra le università del Molise, della Tuscia di Viterbo e di Ferrara. È gestito da quest’ultimo con il patrocinio dell’Associazione italiana di architettura del paesaggio (AIAPP) e dell’Associazione costruttori edili di Roma e Provincia (ACER). Si svolge prevalentemente a Roma, presso la sede del Cursa; ma con possibilità di ospitalità presso altre sedi italiane e straniere. Per il 2020 è previsto il soggiorno di una settimana in Grecia e una in Umbria.

Il percorso di studi intende formare nuove figure professionali capaci di gestire, coordinare e soprattutto lavorare nell’ambito del paesaggio. Approfondendo le tematiche del coordinamento e controllo del progetto di paesaggio, vuole contribuire alla formazione di una figura professionale completa e competitiva a livello internazionale, in grado di saper utilizzare adeguatamente tutti gli strumenti progettuali. Sono incrementate e approfondite le tematiche solamente accennate nei corsi di laurea, nelle scuole di specializzazione e nei corsi di perfezionamento post-laurea. L’attenzione primaria, infatti, è posta sull’intero processo progettuale: dall’ideazione alla fase esecutiva.

È organizzato come un vero e proprio laboratorio intensivo, per rispondere alla crescente richiesta di esperti in grado di operare, progettare e gestire il progetto di paesaggio sia in ambito pubblico che privato attraverso la redazione di elaborati che approfondiscano metodologie progettuali e modalità di rappresentazione dell’idea e del progetto di paesaggio in tutte le sue fasi. Gli sbocchi occupazionali, anche con l’ausilio del tirocinio, puntando alla formazione di figure di alta qualificazione professionale sono rivolti agli studi professionali, alle imprese e agli enti pubblici.

Gli aspetti teorici sono approfonditi attraverso contributi di esperti e professionisti e attraverso lezioni-conferenze con paesaggisti di livello internazionale. Gli aspetti applicativi, oltre agli approfondimenti connessi con la teoria, si basano essenzialmente su tre laboratori: Progettazione del paesaggio, Progettazione esecutiva, Esercitazione pratica concorsuale. I temi sono concreti e reali, essendo forniti da amministrazioni comunali.

 

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA COMPLETO

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI CON LO SCONTO SPECIALE DEL 66%

 

(Visited 288 times, 1 visits today)

Pin It

Comments are closed.