Autore: Matteo Agnoletto, Luigi Bartolomei e Paola Bianco

Website:

Bio: Matteo Agnoletto è professore associato in Progettazione architettonica all'Università di Bologna. Coordina il Laboratorio "Ricerca Emilia", unità di lavoro del Dipartimento di Architettura impegnata a sviluppare scenari, temi, idee per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 2012. Tra le attività svolte, la cura della mostra "Interno perduto" con le fotografie di Giovanni Chiaramonte e "Architetture padane". Luigi Bartolomei (Bologna, 1977), si laurea in Ingegneria edile nel 2003 ed è ricercatore presso il Dipartimento di Architettura dell'Università di Bologna, ove nel 2008 ha conseguito il dottorato di ricerca in Composizione architettonica. Si occupa specialmente dei rapporti tra sacro e architettura, in collaborazioni formalizzate con la Facoltà teologica dell’Emilia-Romagna ove è professore invitato per seminari attinenti alle relazioni tra liturgia, paesaggio e architettura. Presso la Scuola di Ingegneria e Architettura di Bologna insegna Composizione architettonica e urbana, ed è stato docente di Architettura del paesaggio e delle infrastrutture. È collaboratore de "Il Giornale dell'Architettura" e direttore della rivista scientifica del Dipartimento, “IN_BO. Ricerche e progetti per il Territorio, la Città, l’Architettura” (http://in_bo.unibo.it/). Paola Bianco (Padova, 1969) frequenta lo IUAV a Venezia dove si laurea nel 1997. Nel 1998 ottiene un Master in Energy and Sustainable Development presso la De Montfort University di Leicester (UK). Nel 2000 è a Bruxelles per un periodo di stage alla Commissione Europea (DG Transport and Energy). Successivamente si trasferisce a Bologna, dove si occupa per alcuni anni di temi ambientali presso varie pubbliche amministrazioni. Dal 2004 si iscrive all’Ordine degli Architetti della Provincia di Bologna, presso il quale si impegna in diverse Commissioni. Nel 2006 apre il suo studio, dove si occupa prevalentemente di certificazione energetica, sicurezza nei cantieri e dove ospita periodicamente mostre legate a diverse forme d’arte (fotografia, scultura, fumetto, giardinaggio). Partecipa a concorsi di architettura e a bandi di pubbliche amministrazioni, conseguendo alcuni successi e piazzamenti. Membro negli anni di diverse CQAP. Collabora dal 2008 con "Il Giornale dell’Architettura".

Autore Post: