Architetture responsabili per rilanciare i territori rurali e alpini

by • 24 Aprile 2019 • Professione e Formazione2657

Share
Gli esiti del bando dell’Ordine Architetti di Cuneo nell’ambito del progetto europeo «HABIT.A»

 

Con il verdetto espresso dalla giuria composta da Paul Wagner (Ordine architetti Provenza.Alpi-Costa Azzurra), Roberto Dini (Politecnico di Torino) e da Claudio Bonicco (presidente Ordine architetti Cuneo), sono stati resi noti gli esiti del bando “Architetture responsabili” promosso dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Cuneo nell’ambito del progetto transfrontaliero (Italia/Francia) ALCOTRA “HABIT.A. Abitare le Alpi Meridionali. Architettura e pianificazione per i territori rurali nella prospettiva dei cambiamenti climatici”, di cui lo stesso Ordine è capofila. Obiettivo della chiamata era quello di selezionare e far conoscere opere di architettura, realizzate all’interno della Provincia di Cuneo a partire dal 1997 (anno di stipula del Protocollo di Kyoto), in grado di costituire una risposta di qualità ai temi indagati da “HABIT.A”. Con l’aggettivo «responsabile» s’intende infatti una visione che concretizzi trasformazioni fisiche capaci di coniugare le istanze di adattamento e resilienza ai cambiamenti climatici con quelle dello sviluppo architettonico, culturale, economico e sociale di un determinato territorio.

Su 26 candidature, sono stati selezionati 11 interventi e, tra questi, 5 sono stati ritenuti meritevoli di una speciale menzione (tra essi, il recupero della borgata Paraloup, nella foto di copertina). Le 11 opere selezionate attraverso il bando contribuiranno ad alimentare una mappatura transfrontaliera di casi-studio (i cosiddetti “Testimonial”) condotta, oltre che tramite la chiamata medesima, attraverso bandi promossi dai partner francesi di “HABIT.A”, indagini sul territorio e collaborazioni con enti e amministrazioni locali.

Scarica il report della giuria con i progetti selezionali e le motivazioni

 

(Visited 48 times, 1 visits today)

Pin It

Comments are closed.