Italian Design Day 2019

by • 27 Marzo 2019 • Design1776

Share
La terza edizione della giornata del Design italiano nel mondo presenta oltre 100 eventi che promuovono il “vivere all’italiana”

L’anno di grazia 2019 sceglie di iniziare la primavera, oltreché con un clima particolarmente mite, anche con la giornata del Design italiano nel mondo, ufficialmente portata al 20 marzo, alla vigilia della nuova stagione. L’Italian Design Day, giunto alla sua terza edizione, vede infatti questa innovazione, pensata per renderlo ancor più organico alla design week di Milano che vedrà dal 9 al 14 aprile un Salone tutto nel nome dell’innovazione con un grande omaggio a Leonardo nel 500esimo della morte. Sotto il coordinamento di ADI, che prende il testimone da Triennale, anche in questo caso più di cento ambasciatori sono partiti e partiranno alla volta delle capitali del mondo per discutere a tema, altra novità, su “La città del futuro, la qualità della vita e le nuove frontiere dell’abitare” nella visione di progettisti, docenti, imprenditori, tecnologi,critici, storici e specialisti del settore che saranno capaci di spiegare l’Italian Way, ognuno a modo suo.

La Giornata è stata voluta già due anni fa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ben capendo che il design è centro della azione di promozione “Vivere all’italiana” già in corso da anni, e ha contribuito ad istituzionalizzare il valore aggiunto dell’eccellenza estetica e funzionale del progetto, il design appunto, quale formidabile vantaggio competitivo per le imprese italiane sui mercati internazionali, aziende che hanno sempre potuto proporre prodotti originali, connotati, unici nel loro genere e ricercati anche per il valore culturale, per la visione del mondo, per la bellezza italiane in loro insiti.

Il gruppo di lavoro attivato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e il Ministero dello Sviluppo Economico, vede l’Associazione per il Disegno industriale, ICE Agenzia, la Triennale di Milano, il Salone del Mobile di Milano, Federlegno-Arredo, la Fondazione Compasso d’Oro e la Fondazione Altagamma, in un pool che non ha eguali al mondo per capacità ed autorevolezza. Il programma della Giornata del Design Italiano è stato presentato il 18 marzo a Milano al 31 esimo piano del prestigioso grattacielo Pirelli, sede del Consiglio Regionale della Lombardia: alla presenza di un parterre qualificato, assenti giustificati gli annunciati Ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli e il Direttore Generale per la promozione del Sistema Paese del Maeci, Vincenzo de Luca, i responsabili del progetto hanno raccontato dei più di 100 eventi che spaziano dall’organizzazione di convegni e conferenze, dai concorsi per giovani designer ai progetti di formazione, mettendo sotto i riflettori quello che è ormai un elemento fisso nel calendario internazionale del mondo del design. I cento ambasciatori hanno selezionato un prodotto emblematico della storia del design italiano. Ne è scaturita la prima mostra “instant” del mondo del progetto italiano, con i prodotti raffigurati in un grande mosaico stampato in un libro che è diventato l’emblema dell’edizione Italian Design Day 2019 e si spera, per il 2020, che possa diventare una vera e propria mostra fisica. Difficile dare suggerimenti ad un’operazione così complessa, riuscita e meritevole dei più ampi miglioramenti. Sarebbe bello poter dar seguito alle esperienze degli eroici 100 e più riunendo le loro testimonianze ex post in una banca dati consultabile e aperta a tutti che, anno per anno, dia vita ad un archivio live del disegn italiano nel mondo.

(Visited 28 times, 1 visits today)

Tag


Pin It

Comments are closed.