Un austriaco per la filarmonica di Varsavia

by • 2 Maggio 2011 • Professione e Formazione513

Share

Tra 137 partecipati (e davanti ai tre ex aequo Zaha Hadid Architects, Hermanowicz Rewski Architekci e Majka Socha Architekci), Thomas Pucher ha vinto il concorso internazionale per l’adattamento di edifici storici esistenti e la progettazione di una nuova sala concertistica destinata ad accogliere 1.800 persone, per un totale di 15.000 mq, che intende porsi come nuovo polo per la musica classica nella capitale polacca. Localizzato in un’area trafficata del quartiere Praga, l’idea portante della proposta austriaca prevede d’isolare acusticamente la sala concertistica con una serie di «spazi-barriera» concentrici: il foyer, il giardino e il muro esterno. Il volume della sala presenta una forma ibrida tra un tradizionale parallelepipedo, che consente un’ottima acustica, e una sala concerti ovale caratterizzata da balconate disposte a nastro che circondano gli orchestrali. Per un budget stimato di 110 milioni, i lavori dovrebbero concludersi nel 2016.

(Visited 38 times, 1 visits today)

Tag


Pin It

Comments are closed.