Viñoly costruisce per il suo paese

by • 11 Gennaio 2010 • Città e Territorio368

Share

È operativo da dicembre il nuovo terminal dell’aeroporto internazionale di Montevideo, progettato da Rafael Viñoly. I lavori sono iniziati nel 2007 per conto della società privata Puerta del Sur, proprietaria dell’aeroscalo, che nel 2003 è stata incaricata dal governo uruguaiano della costruzione e gestione nel principale hub del Paese. Il Carrasco International è infatti l’unico tra i due più importanti aeroporti del Paese a garantire voli internazionali tutto l’anno. L’intervento di Viñoly, uruguayano ma residente a New York, consiste in una struttura dal profilo basso, con una copertura dall’andamento leggermente curvilineo che raggiunge i 300 m di lunghezza, realizzata principalmente in vetro e sostenuta da esili pilastri metallici per marcarne l’effetto fluttuante al di sopra dell’edificio. All’interno, arrivi e partenze sono dislocati rispettivamente ai piani terra e primo, entrambi forniti di un percorso per l’accesso veicolare, protetto dalla copertura vetrata, che sul lato opposto si solleva per offrire la vista sulle piste. Vista che si amplia – anche sull’atrio principale – al secondo livello, che ospita una terrazza pubblica con ristorante e spazi per attività commerciali e culturali. Grazie alla scelta del governo di farne la principale porta per l’Uruguay, si stima che i passeggeri saliranno dagli attuali 1,5 a 2,8 milioni circa.

(Visited 17 times, 1 visits today)

Tag


Pin It

Comments are closed.