Il simposio internazionale celebra il progetto MoMoWo – Women’s Creativity since the Modern Movement

by • 3 giugno 2018 • Professione e Formazione1127

Share
Dal 13 al 16 giugno il campus del Lingotto a Torino ospita il convegno che accoglierà oltre 150 studiosi da 30 paesi, concludendo un progetto internazionale di quattro anni. Fino al 16 giugno a Torino anche la mostra “MoMoWo 100 works in 100 years”

 

Gli spazi del campus al Lingotto rifunzionalizzati da Renzo Piano ospiteranno l’atto conclusivo del progetto di ricerca europeo, co-finanziato dal programma Creative Europe, MoMoWo: Women’s Creativity since the Modern Movement, di cui il Politecnico di Torino è capofila attraverso il coordinamento di Emilia Garda (Dipartimento DISEG) e Caterina Franchini (Dipartimento DIST).

Dal 13 al 16 giugno si terrà il convegno internazionale “Women’s Creativity since the Modern Movement (1918-2018): Toward a New Perception and Reception” che, a conclusione del progetto di cooperazione internazionale partito nel 2014 con il coinvolgimento di sei università (IADE di Lisbona, l’Università di Oviedo, il Vrije di Amsterdam, la Slovak University di Bratislava e la France Stele Institute di Lubiana oltre al Politecnico), ospiteranno oltre 150 relatori tra accademici, architetti, designer, storici e manager del mondo della cultura provenienti da 30 nazioni.

Autori tra cui la paesaggista spagnola Imma Jansana, la madrilena Teresa Sapey, la francese Milène Guermont, le nordamericane Jane Weinzapfel e Andrea Leers, la presidente di Docomomo International Ana Tostões, la fondatrice di Open House Victoria Thornton e quella di Iconic Houses Natascha Drabbe, le curatrici della Global Encyclopaedia of Women in Architecture 1960-2015 edita da Bloomsbury Lori Brown e Karen Burns, la direttrice del Centro Le Corbusier a Chandigarh Deepika Gandhi presentano saggi sul ruolo delle donne nel mondo dell’architettura, del design e dell’ingegneria che animeranno le 7 sessioni plenarie e le 12 sotto-sessioni parallele a cui si aggiungeranno altre 2 sessioni tematiche e saranno raccolte all’interno di un volume di atti che sarà disponibile sul sito di MoMoWo al termine del convegno. Tre tour completeranno i lavori con la visita agli interventi torinesi realizzati da progettiste tra cui Franca Helg, Marie-Pierre Forsans, Isabelle Toussaint, Gae Aulenti e Caterina Tiazzoldi.

Scarica il programma del simposio

 

Il ruolo e l’attività delle donne nel mondo della progettazione è stato per quattro anni al centro di una ricerca internazionale discussa e restituita attraverso tre conferenze-workshop (Leiden, Lubiana e Oviedo), la mostra itinerante “MoMoWo Travelling Exhibition, 100 works | 100 years | 100 women” (che, lanciata nel 2016 e aperta a Torino negli spazi Phlibero fino al 16 giugno e di cui è disponibile il catalogo in pdf, ospita “Generatrici di paesaggio” curata dall’associazione La Voce delle piante), open days che a partire dal 2016 hanno aperto gli studi delle donne dei paesi aderenti tutti gli 8 marzo, due libri (il catalogo della mostra e un guidebook che, contenente itinerari culturali turistici, racconta l’attività progettuale delle donne nelle città di Torino, Lisbona, Parigi, Barcellona e in Olanda e Slovenia) e un concorso fotografico rivolto agli scatti di case abitate da donne progettiste.

Il progetto è anche restituito attraverso la costruzione di un database su base GIS attraverso cui è possibile navigare tra le biografie delle donne progettiste, liberamente consultabile online.

 


Tag



Pin It

Comments are closed.