Mapei per i beni culturali

by • 1 giugno 2017 • Senza categoria2456

Share
Un impegno ultradecennale nell’intervento sul patrimonio artistico e architettonico ha supportato la realizzazione di interventi di restauro, consolidamento e recupero importanti e diffusi

 

Con 2,4 miliardi di fatturato nel 2016, oltre 9.000 dipendenti e oltre 5.000 prodotti per l’edilizia sviluppati e commercializzati, Mapei festeggia 80 anni. Noi li festeggiamo con alcuni dei progetti di restauro, recupero e conservazione del patrimonio architettonico che hanno fatto largo utilizzo del loro know-how, della ricerca ed esperienza. A partire dal recente intervento sul ponte di Rialto a Venezia, passando per Crespi d’Adda patrimonio dell’Unesco e Murano

 

Ex Conterie di Murano: la residenza dalla produzione del vetro

L’intervento recupera 22.000 mq di brownfield di 22.000 mq nell’isola di Murano, bonificando un terreno inquinato da metalli pesanti attraverso la tecnologia Mapei HPSS e realizzando alloggi sociali e un albergo

 

 

Recupero del Villaggio di Crespi d’Adda: l’intervento sulla Torre Sud

Tecnologie combinate e materiali compositi di ultima generazione Mapei hanno permesso il restauro e consolidamento dell’ultracentenario simbolo del villaggio, eretto nel 1878 a servizio della centrale termoelettrica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Tag



Pin It

Comments are closed.