Lungomare di Cattolica, vanificato il nostro sforzo e quello della giunta precedente

by • 30 maggio 2017 • Città e Territorio1681

Share
Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata al sindaco del Comune di Cattolica dal capogruppo del progetto vincitore del concorso d’idee “Cattolica Promenade”, rimasto sulla carta dopo l’affidamento del masterplan a Léon Krier

 

Gentile signor sindaco Mariano Gennari,

Le scrivo in merito all’articolo apparso sul Giornale dell’Architettura riportante la notizia che la Sua amministrazione ha di recente presentato alla cittadinanza il nuovo masterplan della città di Cattolica redatto dai colleghi Krier e Bontempi.

Ci preme farLe presente che già dal luglio 2016, in qualità di vincitori del concorso “Cattolica Promenade” bandito nel 2015 dalla precedente giunta cittadina e a valle dell’insediamento della Sua giunta, avevamo intrapreso una proficua nonché costruttiva interlocuzione con l’attuale assessore all’urbanistica (l’architetto Fausto Battistel), il quale rispondendo positivamente a nostre precise richieste si era detto interessato e disponibile ad incontrarci per poter illustrare il nostro progetto.

Nonostante i vari tentativi organizzativi con l’assessore Battistel puntualmente falliti per motivi non riconducibili alla nostra volontà, abbiamo trascorso diversi mesi con l’illusione di poter essere chiamati dalla Sua giunta come possibili soggetti interlocutori per il progetto del nuovo lungomare che si innesta assolutamente a pieno titolo nel più ampio disegno del piano generale di riqualificazione della vostra città. Anzi, dopo aver appreso a fine 2016 dell’intenzione della Sua giunta d’incaricare definitivamente il collega Léon Krier della redazione del nuovo masterplan di Cattolica, avevamo immaginato che la Sua giunta avesse potuto approfittare positivamente della nostra presenza attiva durante alcune fasi ed incontri di concertazione pubblica. Ma niente è capitato da quel dicembre 2016 ad oggi.

Ci duole pertanto constatare che, a seguito delle ripetute manifestazioni di apertura ed interessamento a poter dire la nostra sul pur legittimo percorso progettuale da Lei intrapreso, lo sforzo e le risorse investite dalla giunta precedente siano state rese vane.

A conclusivo commento di una vicenda che ai nostri occhi risulta essere ancora una volta tutta “italiana”, ci preme ulteriormente specificare che il nostro progetto, selezionato tra una rosa di oltre 50 candidature è stato premiato da Silvia Viviani che, in qualità di presidente dell’Istituto nazionale di urbanistica, guidò la commissione giudicatrice del concorso da noi vinto. Il nostro progetto considerava fondamentali l’adozione massima dei principi della governance 2.0 del territorio, dell’ecologia urbana e della mobilità sostenibile ma soprattutto offriva un ampio e organico disegno a partire dallo studio approfondito della conformazione complessiva del territorio comunale (nell’immagine di copertina).

Rimaniamo pertanto a Sua disposizione al fine di non vanificare definitivamente sia lo sforzo compiuto da noi come dai tantissimi colleghi progettisti partecipanti al concorso “Cattolica Promenade” sia il lavoro svolto dalla commissione giudicatrice così come le efficaci azioni della “concertazione pubblica” avviata con gli stake-holder locali durante le diverse fasi di svolgimento del concorso per il nuovo lungomare di Cattolica.

Buon lavoro, signor sindaco.

Torino, 30 maggio 2017

 

architetto Giuseppe dell’Aquila, studio LSB architetti associati
(capogruppo della proposta denominata LungAmore per il nuovo lungomare di Cattolica)


Pin It

Comments are closed.