MACO per la valorizzazione e promozione del patrimonio

by • 1 aprile 2016 • Senza categoria1184

Share

MA-CO Italia è una società che si occupa d’arte a 360 gradi, specializzata in trasporto, installazione e in tutti i servizi complementari che gravitano attorno alla movimentazione di questi unici e particolari quid.

Dalla sua fondazione, il 1 ottobre 2013, questa nuova realtà di piccole dimensioni ma di apprezzabile capacità è riuscita a farsi conoscere ed è stata scelta da importanti istituzioni.

Lavorare nel mondo dell’arte comporta una grande responsabilità e presa di coscienza. L’arte in ogni sua forma rappresenta memoria, storia ed educazione: il trasporto di un dipinto può diventare oggetto di un progetto educativo, come un’installazione può ergersi, in punta di piedi e nelle sua teatrale estetica, a denuncia di scenari attuali.

Le movimentazioni di opere permettono di riunirle in uno stesso luogo e al tempo stesso di ampliarne il raggio di fruizione nello spazio e nel tempo: alla luce di ciò, l’impegno di MA-CO ITALIA sta non solo nell’eseguire il proprio lavoro a regola d’arte, ma nel promuovere e valorizzare il patrimonio che si trova a gestire ogni giorno.

 

2013

Agli albori della sua attività, MA-CO ITALIA ha coordinato per la Fondazione Cini e il Museo Correr di Venezia il ritorno di due mostre, rispettivamente la personale di Marc Quinn e una retrospettiva dedicata allo scultore Anthony Caro.

Marc Quinn alla Fondazione Giorgio Cini

L’impegno profuso per il ritorno di questa mostra è stato importante e dettato dai pesi delle opere esposte. La rassegna contava in particolare 9 sculture di feti in crescita ed una scultura esterna gonfiabile, “Alison Lapper Pregant”, opera che era stata primariamente esposta alle Olimpiadi di Londra all’apertura delle gare riservate ai concorrenti portatori di handicap. Per le operazioni logistiche si è fatto ricorso a speciali barche e ponteggi, agendo in perfect timing rispetto al traffico lagunare e le dinamiche legate alle maree.

 

Caro al Museo Correr

L’isola di Venezia è unica nella sua conformazione, e una delle sue variabili più critiche è data dal fenomeno dell’acqua alta, subentrato e gestito nelle fasi operative di “ritorno” della mostra di Anthony Caro. MA-CO Italia si è servita di alte impalcature in piazza San Marco (il punto più basso s.l.m.) per il ritiro di sculture e dipinti le cui dimensioni non permettevano il passaggio attraverso le scale.

_

2014

Il 2014 è stato per MA-CO ITALIA l’anno segnato dai trasporti e installazioni per la 14. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia.

Biennale Architettura e Lisson Gallery

Una delle immagini più evocative della Biennale Architettura 2014 è legata all’installazione di 1176 brillanti biciclette presso il giardino di Palazzo Franchetti: l’opera dell’artista Ai Wei Wei è stata una delle più fotografate ed apprezzate sia per la sua estetica che per il messaggio di denuncia di cui si è fatta foriera. Il trasporto e l’installazione di queste biciclette sono stati commissionati a MA-CO ITALIA dalla Lisson Gallery di Londra, congiuntamente all’allestimento delle opere di Anish Kapoor, Tatsuo Miyajima, Tony Cragg e molti altri per l’evento “Genius Loci – The Spirit of Place”.

 

Comune di Castelfranco Veneto e Gallerie dell’Accademia

Nel settembre del 2014 ha inaugurato a Castelfranco Veneto una delle quattro tappe del ciclo espositivo “Veronese nelle terre del Giorgione”. Al termine dell’evento, la “Minerva tra la Geometria e la Matematica” è stata trasportata a titolo di sponsor da MA-CO ITALIA al Liceo Ginnasio Statale Giorgione per l’innovativo progetto didattico “Un’ opera d’arte in classe”. In autunno la società ha trasportato alcuni dipinti dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia a Parma per la mostra “Cima da Conegliano e l’Emilia”. In particolare, è stata movimentata “La Madonna dell’Arancio’” olio su tavola di 212 x 139 cm risalente al periodo del Rinascimento Veneto e mai spostato dalle Gallerie prima di allora.

2015

Nel 2015 il curriculum di MA-CO ITALIA si è arricchito di importanti collaborazioni a livello nazionale e internazionale.

Con Civita Tre Venezie a Conegliano e Isola della Giudecca

Il 2015 si è aperto con i trasporti e l’allestimento della mostra “Carpaccio. Vittore e Benedetto da Venezia all’Istria. L’autunno magico di un maestro” presso Palazzo Sarcinelli a Conegliano. Quest’evento è stato il secondo dedicato all’artista dopo la grande mostra del 1963 a Palazzo Ducale a Venezia: in particolare, il trittico di Santa Fosca non veniva ricomposto da allora. Sempre per Civita Tre Venezie, MA-CO ITALIA ha curato trasporti e installazioni per la mostra “Future Histories”, rassegna dedicata agli artisti Arseny Zhilyaev & Mark Dion presso la Casa dei Tre Oci, sull’isola veneziana della Giudecca.

Biennale Arte 2015

In occasione della Biennale Arte di Venezia 2015 MA-CO ITALIA ha fornito il proprio apporto logistico per gli eventi collaterali ufficiali “Together” (dello scultore spagnolo Jaume Pleansa), per la mostra al parco della Marinaressa di Ursula Von Rydingsvard e per il Padiglione cinese presso Palazzo Ca’ Faccanon.

_

Fondazione Musei Civici di Venezia

Lo scorso 26 settembre, raccordandosi all’evento dall’EXPO 2015, la città di Venezia ha presentato la mostra “Acqua e cibo, mostra della laguna e della città” all’interno del Palazzo Ducale: MA-CO ITALIA ha curato i trasporti in andata e ritorno (avvenuto nel 2016). Sempre per la Fondazione, la società ha allestito oltre quaranta dipinti provenienti dalle raccolte dei Musei Civici per la mostra “Ippolito Caffi. Dipinti di viaggio tra l’Italia e l’Oriente”, dedicata ai viaggi del noto vedutista bellunese.

Fondazione Querini Stampalia

MA-CO ITALIA ha fornito il proprio supporto nell’allestimento delle mostre “Venice: Objects, Work and Tourism” dell’artista Jimmie Durham e “Paesaggi d’aria. Luigi Ghirri e Yona Friedman / Jean-Baptiste Decavèle”, promosse e organizzate dalla Fondazione Querini Stampalia.

Florence Biennale e progetto Morehshin Allahyari

Nell’ottobre 2015 MA-CO ITALIA, in veste di official technical partner per la X Florence Biennale, ha supportato i 423 artisti partecipanti nei processi di trasporto, installazione e riesportazione delle loro 1332 opere, provenienti da 62 paesi dei cinque continenti. Quest’evento ha dato la possibilità alla società di sponsorizzare il trasporto in Italia dell’opera “King Uthal” dell’artista iraniana Morehshin Allahyari, manufatto dedicato alla memoria delle opere distrutte nel Museo di Mosul nel Febbraio 2015.

MART e Comune di Cagliari

A coronamento del 2015, MA-CO ITALIA ha curato i trasporti per la mostra “Devalle 1940-2013” presso il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e gestito la movimentazione di importanti monili preistorici per la mostra “EURASIA, fino alle soglie della Storia”.


Pin It

One Response to MACO per la valorizzazione e promozione del patrimonio